Jonas Burgert

Quelli creati da Jonas Burgert sono interi mondi popolati di figure terribili, memori di tutta una tradizione pittorica tipicamente tedesca che risale fino a Bosch e Bruegel o di un immaginario filmico che guarda alle visioni inquietanti di David Cronenberg. Gli scenari sono claustrofobici e dalla spazialità deformata e irrazionale. Una luce al fosforo rompe a sprazzi l’oscurità. Tutto è affollato da figure fantastiche.